Chuwi Hi10 Pro - Eliminare le partizioni Android/RemixOs

Per circa 200€ mi sono regalato un "fantastico" convertibile cinese chiamato Chuwi Hi 10 Pro, con la sua tastierina rimovibile e la stylus pen per scriverci sopra.
http://en.chuwi.com/product/items/Chuwi-Hi10-Pro.html

La macchina arriva con Windows 10 e Android in dual boot: lo spazio di archiviazione su eMMC è di soli 64GB, per cui ho preferito rimuovere interamente le partizioni contenenti Android e tenermi solamnete Windows 10 (e magari Ubuntu in futuro).

La situazione, a dir poco imbarazzante, delle partizioni a computer nuovo è questa:
Viste col Disk Managment di Windows.

Viste con gparted lanciato da  una live di Ubuntu.

Viste tramite il comando gdisk lanciato da una live di Ubuntu 16.10.

Le partizioni che devo conservare sono quella con l'installazione di Windows,  quella con il recovery di Windows e quella efi contenente il boot manager/loader di Windows (ovvero le partizioni qui sotto evidenziate, tutte le altre si possono eliminare).

Le partizioni EFI hanno come codice "ef00" e in questo caso ne abbiamo 2: una per Windows e una per Android. In realtà in teoria ne dovrebbe bastare una sola con un solo boot manager con le indicazioni su cosa far partire  e i due firmware coi boot loader (almeno, così faccio per i dual boot Windows/Linux).
Per avere la certezza assoluta che la partizione EFI da cancellare sia la numero due e non la dodici vado a montarle (così, con questi fantastici mount point)

e a esplorarne il contenuto.

Il bios del portatile, sempre di fabbrica, mostra le 2 possibilità di boot entrambe uefi.

La fantastica schermata di scelta del sistema operativo

immagino sia contenuta in entrambi i boot loader (visto che parte sempre).

Per eliminare le partizioni vado prima ad utilizzare il Disk Management di Windows arrivando a questa situazione:

Le prime 2 partizioni però non si riescono a cancellare (il comando è grigiato) per cui utilizzo (con attenzione) il comando diskpart.

Questo il risultato finale:

Creo nello spazio vuoto una nuova partizione che chiamo"dati" e a cui assegno la lettera d:.

Dopo queste operazioni nel bios non vedo più il boot loader uefi di Android ma solo quello di Windows.

Purtroppo il menù iniziale che compare all'accensione per la selezione del sistema operativo continua comunque ad apparire....

Aggiornamento: sono riuscito a eliminare la fastidiosa schermata di boot semplicemente lanciando da Windows 10 il programma "SwitchNOW" che si trova di default sul desktop. Questo in teoria permette di fare il reboot diretto da Windows ad Android (Remix OS). Lanciato si specifica di non voler fare il reboot e apparirà una schermata come questa:

Basta dire "Boot menu configuration" -> Disable e il boot menu scomparirà per magia (nel senso che non ho idea del perchè scompaia).


Altre note sparse:

1: Questi i risultati del benchmark Touchxprt 2016

confrontati con un desktop "tradizionale".

Print Friendly, PDF & Email